Contratto Commercio - Aspettativa

L'aspettativa nel contratto del commercio, è un diritto di tutti i lavoratori, anche con contratto di apprendistato, nel caso di gravi motivi familiari (malattie o decesso) di uno dei componenti della propria famiglia entro il secondo grado (genitori, figli, fratelli, nonni, nipoti dei nonni). Per informazioni leggi i permessi per lutto.

L'aspettativa nel commercio può essere utilizzata in modo continuativo o frazionato nel tempo. Comunque non può essere superiore a due anni. Durante questo periodo il lavoratore conserva il posto di lavoro ma non ha diritto alla retribuzione e non può svolgere alcun tipo di attività lavorativa. Inoltre l'aspettativa non è calcolata ai fini dell'anzianità di servizio.

Il lavoratore che vuole l'aspettativa con il contratto del commercio, dovrà presentare richiesta scritta specificando i motivi e la durata del periodo di congedo e precisando anche la durata minima e documentare il legame di parentela.

Il datore di lavoro è tenuto entro 10 giorni (3 giorni in caso di urgenza comprovata) dalla richiesta di aspettativa, a decidere se concederla o no al lavoratore. Se il datore di rifiuta di concedere l'aspettativa, deve motivare la sua decisione, come anche un'eventuale proposta di rinvio o di concessione parziale.

Nel caso di rifiuto, il lavoratore con contratto di commercio, può recedere dal rapporto senza obbligo del preavviso. Il lavoratore ha poi diritto a rientrare nel posto di lavoro anche prima del termine del periodo di aspettativa previo preavviso non inferiore a sette giorni.

Leggi tutte le informazioni sull'aspettativa non retribuita nel commercio.

, ,



About Fabio

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Commenti

139 commenti :

  1. Ma l'aspettativa per problemi personali posso prenderla una sola volta nella vita oppure nel caso dovessi cambiare lavoro potrei comunque usufruirne ancora in caso di bisogno?

    RispondiElimina
  2. @martina: puoi usufruirne quando vuoi.

    RispondiElimina
  3. Posso chiedere l'aspettativa solo per motivi gravi? Non posso chiederla per esaurimento personale e nel frattempo cercare fortuna all'estero? :-(

    RispondiElimina
  4. @alessia: devi motivare il discorso per l'aspettativa. Possono anche rifiutartela.

    RispondiElimina
  5. Ho un contratto a tempo indeterminato nel commercio. Mi servirebbero 4 mesi di aspettativa per motivi di studio, ma non ho accumulato i 4-5 anni di anzianità per averne diritto.
    1-Posso comunque inoltrare richiesta di aspettativa non retribuita e lasciare la decisione al mio datore di lavoro? Nel caso in cui lui acconsenta, è prevista e regolamentata della legge anche questa tipologia di aspettativa?
    2-Se rifiutano la mia richiesta, non ho altra scelta se non il licenziamento?
    Grazie in anticipo,
    B.

    RispondiElimina
  6. @anonimo 16 febbraio: puoi comunque fare richiesta, ma non è detto che ti venga accettata. Concorda il da farsi con il tuo datore di lavoro.

    RispondiElimina
  7. Grazie Arianna.
    Considerato quello che scrivete sopra - in caso di rifiuto della richiesta di aspettativa il dipendente può dimettersi senza preavviso - mi conviene consegnare una lettera, così posso eventualmente andarmene con tranquillità, senza detrazioni sullo stipendio ecc?

    RispondiElimina
  8. @anonimo 18 febbraio: si, ti conviene dare il preavviso.

    RispondiElimina
  9. salve,ho un ccnl a tempo indeterminato.io ho chiesto un'aspettativa di 120gg...di cui 60gg retribuiti,inquanto mi sono ammalata di cancro.a maggio scade e non sono ancora pronta fisicamente e psicologicamente a rientrare vorrei sapere se posso richiedere altri 120gg di aspettativa.

    RispondiElimina
  10. @anonimo 15 marzo: puoi chiederli basta che non superi il periodo totale di 2 anni.

    RispondiElimina
  11. Ho necessita di prendere un periodo di aspettativa (quale è il mssimo cnsentito?avrei bisogno di un anno..)ho un contratto FAIRO (Compagnie aeree,ritengo sia identificabile con quello del Commercio)e sono certo che la mia Azienda non lo accetterà (perchè non sono malato, non ho un lutto in famiglia) e comunque è soggetta all'approvazione .
    Se non la motivo pienamente e l'azienda la rifiuta, posso comunque avvalermi della possibilità di licenziarmi senza preavviso?

    RispondiElimina
  12. @anonimo 19 aprile: puoi farlo ma perdi i soldi del tfr.

    RispondiElimina
  13. salve, io vorrei sapere se durante l'aspettativa decido di licenziarmi i giorni che devo dare di preavviso per non perdere soldi possono essere giorni all'interno dell'aspettativa o sono obbligata rietrare a lavoro? grazie

    RispondiElimina
  14. @anonimo 25 maggio: il preavviso deve essere lavorato.

    RispondiElimina
  15. Salve,
    ma durante un periodo di aspettativa in un posto è impedito per legge lavorare in un altro posto in regola per esempio per prova? o si può? grazie

    RispondiElimina
  16. @anonimo 27 maggio: a nostro avviso non si può.

    RispondiElimina
  17. Salve,
    sono un lavoratore dipendente a tempo indeterminato. Non percepisco stipendio da oltre 6 mesi e l'azienda non mi ha dato modo di dimostrare un possibile recupero nel prossimo periodo. Ho intenzione di richiedere aspettativa per un periodo di 6 mesi.
    La motivazione non è ne per problemi di salute ne per motivi familiari, semplicemente vorrei la possibilità di andare all'estero per valutare altre possibilità lavorative. Ritengo che l'azienda, in un momento di grave crisi di liquidità, potrebbe addirittura godere degli effetti positivi della mia assenza, prima di tutto per il fatto che non dovrebbe retribuirmi nel periodo indicato.
    Come potrei porre la richiesta e l'eventuale motivazione?
    grazie mille

    RispondiElimina
  18. @anonimo 2 ottobre: devi richiedere l'aspettativa ma è difficile che la concedano senza una motivazione. senti un consulente del lavoro.

    RispondiElimina
  19. Salve,
    ho un contratto a tempo indeterminato da più di 10 anni e vorrei chiedere aspettativa per motivi personali = seguire la mia compagna (non sono sposato) che andrà all'estero per lavoro.
    Posso chiedere con questa motivazione l'aspettativa?
    Se si e se me la rifiutano posso dimettermi senza preavviso? Ma perdo il tfr?
    Grazie

    RispondiElimina
  20. @anonimo 26 novembre: puoi chiederla ma non è detto che ti venga accettata. Se ti dimetti senza preavviso hai trattenute sul TFR.

    RispondiElimina
  21. Salve,
    ho scritto ieri chiedendo circa un aspettativa per motivi personali.
    Mi chiedo ancora: se l'aspettativa mi viene rifiutata e per contratto posso a quel punto presentare dimissioni senza preavviso, perchè dovrei subire trattenute sul tfr?

    Il contratto recita così:
    ASPETTATIVA
    "...Ove ricorra una delle ipotesi di cui al comma precedente, è comunque con- sentito al dipendente recedere dal rapporto senza obbligo del preavviso."

    Grazie ancora per l'aiuto.

    RispondiElimina
  22. @anonimo 27 novembre: nel post si parla di gravi motivi familiari tipo malattia o decesso.

    RispondiElimina
  23. @anonimo 27 novembre: puoi chiedertela ma può essere rifiutata. Se così fosse nel tuo caso, licenziandoti senza preavviso hai una penale sul TFR.

    RispondiElimina
  24. Quindi mi conferma che le dimissioni senza preavviso non hanno effetto sul tfr solo se l'aspettativa viene richiesta per gravi motivi famigliari.
    E' questo che vorrei capire e che non si evince dalla Sua risposta.
    Grazie mille.

    RispondiElimina
  25. Buongiorno,
    ho contratto da impiegato a tempo ind. nel commercio.
    Ho opportunità di diventare libero professionista collaborando con altra azienda (ovviamente tutt'altro settore)lavorando a provvigione e p.iva.
    Posso chiedere aspettativa non retribuita per 6 mesi per "provare"?
    Grazie

    RispondiElimina
  26. @fhl: puoi provare a chiederla, sappi che però è il datore di lavoro che deve concederla. Solitamente l'aspettativa si richiede per gravi motivi familiari.

    RispondiElimina
  27. Buongiorno, un'informazione...sono una dipendente a tempo indeterminato in un super mercato, vorrei chiedere l'aspettativa perche penso di avere un esaurimento nervoso. Sarebbe possibile chiederla x questa motivazione o non rientra nei casi per il quale la danno? Grazie

    RispondiElimina
  28. @anonimo 17 dicembre: per esaurimento nervoso è meglio che chiedi la malattia al tuo medico.

    RispondiElimina
  29. Buongiorno
    ho letto i vostri post, a tal proposito chiedo un'ulteriore chiarimento per il mio caso.
    Sono un'impiegata a tempo indeterminato nel commercio da 7 anni, e sto valutando la possibilità di aprire un'attività per conto mio.
    Posso chiedere l'aspettativa?
    Grazie

    RispondiElimina
  30. @anonimo 31 dicembre: si, puoi richiedere l'aspettativa non retribuita.

    RispondiElimina
  31. Buongiorno a tutti,

    ho 26 anni e lavoro presso una società di brokeraggio assicurativo dal febbraio 2012, come stagista i prima sei mesi, poi determinato da settembre 2012 ed indeterminato da settembre 2013. Vorrei sapere se posso chiedere e con quali modalità un'aspettativa per motivi di studio o qaulcosa di simile per poter frequentare un master all'estero di durata annuale. Nel caso il periodo di apsettativa sarebbe retribuito, anche parzialmente, oppure no?

    Vi ringrazio molto per la disponibilità

    RispondiElimina
  32. @anonimo 15 gennaio: di solito l'aspettativa e' concessa per gravi motivi familiari e non è retribuita.

    RispondiElimina
  33. Grazie mille Arianna...esiste un altro tipo di permesso che posso chiedere, o l'unica alternativa sono le dimissioni?

    RispondiElimina
  34. @anonimo 15 gennaio: non ci sono altri tipi di permesso.

    RispondiElimina
  35. Salve, ho fatto richiesta di aspettativa non per problemi familiari o di salute come sopra specificato ma per una mia passione. Il mio capo ha detto sempre si e ho fatto una richiesta scritta alla quale non mi è stata mai data una risposta scritta. Anzi a ridosso della mia partenza chiedendo la firma da parte della mia azienda e dopo aver organizzato il tutto mi viene detto che devo licenziarmi. Sono passati molto più di 10 giorni, cosa posso fare?

    RispondiElimina
  36. @max: rivolgiti subito ad un sindacato.

    RispondiElimina
  37. Buongiorno, ho già usufruito dell aspettativa per 4 mesi per motivi familiari(avevo chiesto un anno ma sono rientrato prima) posso chiedere un altra volta 4 mesi ?

    RispondiElimina
  38. @anonimo 22 marzo: si, puoi richiederla di nuovo.

    RispondiElimina
  39. Mi confermate che con un'anzianità di servizio di 6 anni di cui 5 full time, posso richiedere un'aspettativa per motivi di studio? Se l'aspettativa non fosse accettata posso richiederla per motivi di malattia, appoggiandomi all'invalidità del 100% di mia nonna? Grazie, alessio

    RispondiElimina
  40. @anonimo 12 aprile: puoi chiedere l'aspettativa solo per gravi motivi familiari per parenti entro il secondo grado.

    RispondiElimina
  41. Salve ho chiesto aspettativa per motii familiari con certificato medico del medico d famiglia, l aziendao ha risposto che devo
    Presentare documentazione di un medico specialista del servizio San nazionale nel quale venga dichiarata la patologia del padre.l altra volta mi era stata concessa solo col certificato dello medico.cosa devo fare?

    RispondiElimina
  42. @anonimo 16 aprile: è o corretto quello che dice l'azienda.

    RispondiElimina
  43. buongioro mi rifaccio al commento del 16 aprile, quindi serve per forza il certificato di uno specialista?? due anni fa mi furono concessi 4 mesi di aspettativa con il certificato del medico di famiglia(e un medico specializzato nelle assicurazioni) che attestava la malattia di mio padre.grazie

    RispondiElimina
  44. @ anonimo 28 aprile: si serve il certificato di uno specialista.

    RispondiElimina
  45. Buongiorno ho un contratto a tempo indeterminato settore commercio e mi piacerebbe provare per pochi mesi l'esperienza di animatrice nei villaggi turistici per accrescere la mia persona. Ho letto che quel tipo di contratto è totalmente differente dal mio rientrerebbe ( da quello che ho trovato on-line) in un tipo di contratto dello spettacolo o giù di li ( perdonate l'ignoranza in materia). Sarebbe possibile richiedere l'aspettiva??
    Grazie mille !

    RispondiElimina
  46. @anonimo 5 maggio: no, non puoi richiedere l'aspettativa per un altro lavoro.

    RispondiElimina
  47. Buongiorno,

    vi chiedo un chiarimento, lavoro da 5 anni con contratto commercio a tempo indeterminato e mi hanno offerto la possibilità di lavorare alla pari, cioè senza paga, per 3 mesi in un diving.
    L'attività esula dal mio attuale contratto di lavoro e mi servirebbe per capire se lavorare in questo campo farebbe per me.

    Posso chiedere l'aspettativa?
    Oppure se l'azienda mi concedesse 4 settimane consecutive di ferie potrei svolgere questa attività?

    Grazie

    RispondiElimina
  48. @anonimo 6 maggio: tecnicamente non puoi svolgere due lavori contemporaneamente.

    RispondiElimina
  49. Salve a tutti sono una dipendente Mediaworld dal 2008 ho richiesto l'aspettativa x 6 mesi per motivi famigliari, in realtà per raggiungere il mio compagno all'estero ma mi è stata rifiutata, io devo partire però cosa posso fare??? Ormai ho deciso di trasferirmi li però prima di licenziarmi vorrei prima provare ad ambientarmi ec trovare lavoro lì..

    RispondiElimina
  50. @anonimo 10 maggio: prendi ferie ed eventualmente datti malata all'estero. E' un po' complicato ma potrebbe funzionare.

    RispondiElimina
  51. Salve, sono dipendente da 5 anni in un supermercato a tempo indeterminato, ho aperto la partita IVA per una attività, posso chiedere l'aspettativa?

    RispondiElimina
  52. @anonimo 19 giugno: l'aspettativa viene concessa solo per gravi motivi familiari. Prova comunque a fare richiesta e vedi cosa ti dice il datore di lavoro.

    RispondiElimina
  53. Salve, ho un contratto del commercio a tempo ind. vorrei sapere la richiesta di aspettativa deve essere inoltrata al solo datore di lavoro od anche all'INPS ed esiste un modello pre-determinato per presentare tale richiesta? Al rientro dall'aspettativa il datore di lavoro mi potrà licenziare e la giusta causa potrebbe essere la mia richiesta di aspettativa?
    Vi ringrazio

    RispondiElimina
  54. @anonimo 24 giugno: solo al datore di lavoro. Senti l'ufficio del personale per avere idea di cosa scrivere.

    RispondiElimina
  55. Buongiorno!
    Lavoro con il contratto a tempo indeterminato,sono un dirigente in una grossa azienda del commercio.Lavoro da 11 anni .Ho avuto un aborto giorni fa. Ora sono in malattia,ma vorrei chiedere l'aspettativa per poter tornare nel mio paese per fare l'inseminazione in vitro e per essere seguita in una clinica.
    Secondo Lei,ho la possibilità di ottenere l'aspettativa?
    Grazie in anticipo la Sua risposta.

    RispondiElimina
  56. @Csillag: con il contratto dirigenti è un po' complicato.
    ti consiglio di sentire un consulente del lavoro.

    RispondiElimina
  57. Salve,
    ho un contratto di lavoro a tempo indeterminato 5 ccnl commercio e dovrei richiedere l'aspettativa per un anno/due e mezzo perché ho deciso di trasferirmi all'estero!
    Volevo sapere se posso richiedere l'aspettativa per un periodo di tempo così lungo, se sì con quanto preavviso devo comunicarlo al mio datore di lavoro.
    Grazie!

    RispondiElimina
  58. @anonimo 14 luglio: l'aspettativa viene concessa solo per gravi motivi familiari. Quindi potrebbero non concedertela.

    RispondiElimina
  59. Buonasera, ho un ccnl commercio da otto anni tempo indeterminato full time. Ora sono in maternità facoltativa fino a dicembre poi vorrei chiedere aspettativa non retribuita fino a marzo in occasione della laurea. Me la concederanno? Il datore mi ha detto che per studiare non ho diritto alle 150 ore ma solo ad una settimana retribuita è corretto? Posso attaccarla all'aspettativa? Grazie davvero tanto! Viola.

    RispondiElimina
  60. @viola: la concedono solo per gravi motivi familiari. Fai domanda per le 150 ore, ne hai diritto.

    RispondiElimina
  61. Grazie. Per l'aspettativa facevo riferimento alla legge 53/2000 riguardante i congedi per la formazione. Non è valida per il settore commercio? Viola

    RispondiElimina
  62. Buongiorno;
    Lavoro nel settore terziario da 6 annie mezzo, full time indeterminato. Ho bisogno di un anno di aspettativa per un'esperienza all'estero. Posso richiederla per "motivi personali"? O devo obbligatoriamente avere problemi familiari o di salute? Possono rifiutarmela per "motivi personali"? Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  63. @Maurizio: possono rifiutartela purtroppo.

    RispondiElimina
  64. non ho ben capito se io chiedo aspettativa posso lavorare da un altra parte in regola '?

    RispondiElimina
  65. @aanonimo 19 agosto: assolutamente no.

    RispondiElimina
  66. Mi è chiaro che se chiedo l'aspettativa non posso nè lavorare per un altro datore di lavoro, nè aprire un attività per conto mio... Ma se io opero in borsa e questo mi procura dei guadagni mensili, posso continuare ad operare anche una volta ottenuta l'aspettativa oppure viene considerato anche questo come un lavoro?

    Grazie, Alessandro.

    RispondiElimina
  67. Buonasera,

    da 8 anni lavoro nel commercio con contratto full time a tempo indeterminato. Da più di 6 mesi io e il mio compagno stiamo provando ad avere un bambino, senza riuscirci a causa del mio stress (dovuto al lavoro). Avrei possibilità di richiedere l'aspettativa almeno un paio di mesi per cercare di rilassarmi e perdere il senso perenne di ansia?

    Grazie per l'attenzione
    Francesca

    RispondiElimina
  68. @francesca: l'aspettativa può essere richiesta solo per gravi motivi familari.

    RispondiElimina
  69. Buongiorno,
    vorrei provare a chiedere l'aspettativa alla mia ditta per fare dei corsi (non utili per il lavoro che svolgo attualmente) con lo scopo di dare le dimissioni e di mettermi in proprio dopo che l'aspettativa sarà finità e avrò dato il regolare preavviso alla ditta.
    Prima di licienziarmi però vorrei sondare il campo e essere sicuro che i miei progetti siano realizzabili (senza ovviamente lavorare).
    Posso usare come giustificativo nella richiesta di aspettativa questa motivazione?

    RispondiElimina
  70. @massimiliano: l'aspettativa viene concessa solo per gravi motivi familiari.

    RispondiElimina
  71. a me interessava sapere se posso usare quel motivo... Lo so che per legge devono accettare solo quella per gravi motivi familiari ma so che a dei miei colleghi l'hanno accettata e non per motivi familiari...
    Grazie mille

    RispondiElimina
  72. @massimi: io non userei quel motivo.

    RispondiElimina
  73. Buongiorno, sono dipendente azienda settore del commercio a tempo indeterminato dal 2000. Ora sono a casa in maternità facoltativa, dovrei rientrare il 9 ottobre, posso richiedere aspettativa fino all'anno della seconda bambina (2 gennaio) e poi richiedere ferie per il mese di gennaio per l'inserimento all'asilo della mia prima bimba? Mi spetta per diritto alla maternità oppure serve motivo familiare di altro genere? Grazie

    RispondiElimina
  74. @anonimo 22 settembre: presenta la domanda al tuo datore di lavoro.

    RispondiElimina
  75. Buonasera, lavoro nel commercio ed ho un contratto a tempo indeterminato.
    Volevo chiedervi una cosa:
    se dovessi riuscire ad ottenere l'aspettativa potrei fare un'esperienza lavorativa all'estero?
    e qualora non si potesse se la facessi lo stesso a quali rischi andrei incontro? dall'estero riescono a reperire facilmente la mia situazione contrattuale?
    Grazie delle informazione

    Eugenio.

    RispondiElimina
  76. @eugenio: durante l'aspettativa non puoi lavorare.

    RispondiElimina
  77. Buonasera, e se mi facessi comunque assumere all'estero? a quali rischi andrei incontro?

    Eugenio.

    RispondiElimina
  78. @eugenio: su questo senti un sindacato.

    RispondiElimina
  79. Buongiorno,
    Sono assunto da quasi 5 anni con contratto ind. commercio. Vorrei chiedere al datore di lavoro/HR un periodo non retribuito.
    Leggendo i commenti ho capito che ci dovrebbe essere un motivo di salute o di formazione (non è il mio caso).
    Che possibilità ci sono? Devo concordare la cosa con una lettera scritta?
    grazie in anticipo.
    Marcp

    RispondiElimina
  80. @marco: possono anche rifiutartela.

    RispondiElimina
  81. Buongiorno, ci potrebbe essere la possibilità che in primavera dell'anno prossimo mio marito potrebbe andare all'esterno per un anno/un anno e mezzo.
    Io vorrei seguirlo e quindi vorrei chiedere un congedo non retribuito.
    Sono assunta con un contratto commercio da più di 5 anni in una piccola realtà a conduzione familiare (totale 10 dipendenti).
    domanda1: per legge, è condizione necessaria che debba portare un documento che certifichi la cosa?
    domanda2: se mi rifiutano tale richiesta mi rimarrebbero solo le eventuali dimissioni?
    Cordiali saluti, Laura

    RispondiElimina
  82. @laura: no serve che tu porti nulla al datore di lavoro. Ma non è detto che te la concedano.

    RispondiElimina
  83. Buongiorno,
    Ho un contratto a tempo indeterminato settore commercio da 8 anni.
    Ho chiesto un anno e mezzo fa l'aspettativa per motivi di famiglia (per 6 mesi)
    Il mese scorso ho nuovamente richiesto 6 mesi di aspettativa non retribuita per motivi familiari con tutta la certificazione allegata. Dopo 10 giorni mi è stata rifiutata! Il direttore stesso mi ha detto che nel negozio vi è carenza di personale. Cosa devo fare? Posso presentarla nuovamente per il mese di Gennaio?
    La ringrazio, Danila.

    RispondiElimina
  84. @danila: se il motivo non è cambiato perché ti è stata rifiutata? Senti un consulente del lavoro.

    RispondiElimina
  85. L'aspettativa mi è stata rifiutata per carenza di personale nel negozio. Ma io non posso aspettare gli altri! Mi sa dare un consiglio? Come faccio a far valere il mio diritto al l'aspettativa? Non posso licenziarmi... Grazie

    RispondiElimina
  86. @danila: purtroppo se te l'hanno negata c'è poco da fare.

    RispondiElimina
  87. Buongiorno,
    sono dipendente da 12 anni nel commercio e vorrei richiedere due mesi di aspettattiva pechè mia figlia è ancora piccola per essere presa all'asilo e non ho nessuno che possa tenerla. So che non è un grave motivo familiare ma avendo già usufruito della maternità e della facoltativa non saprei come fare.
    possono comunque rifiutarmela???
    grazie
    saluti
    alberto

    RispondiElimina
  88. Salve,
    lavoro in un'azienda con contratto a tempo indeterminato del terziario/commercio da 12 anni. Ho ricevuto una proposta da una scuola paritaria di un contratto Agidae a tempo determinato per un anno con successiva riconferma essendo io abilitata. Posso chiedere aspettativa non retribuita e senza assegni e lavorare per un anno in questa scuola?Ho letto di una deroga recente all'art.53 che regola le incompatibilità tra i contratti e da quello che ho capito sembra si possa fare. Vi chiedo aiuto... grazie mille Teresa

    RispondiElimina
  89. @teresa: secondo noi non è possibile ciò che vuoi fare. Rivolgiti ad un consulente del lavoro per ulteriori chiarimenti.

    RispondiElimina
  90. salve ho un contratto nel commercio a tempo indeterminato ...ultimamente gli affari non vanno tanto bene e il mio datore di lavoro mi ha consigliato di chiedere l'aspettativa per conservare il mio posto di lavoro nell'attesa che aprano un altro punto vendita da qui a 3/4 mesi....l'alternativa sarebbe il licenziamento...visto che è stato proprio un suggerimento del mio datore, posso usare come motivazione la formula "motivi strettamente personali" senza ulteriori precisazioni? .... è solo lui che deve accettarla o anche qualche Ente tipo l'inps?....urge risposta...grazie

    RispondiElimina
  91. @anonimo 25 gennaio: è lui che deve accettare ma ti conviene assecondarlo?

    RispondiElimina
  92. grazie per la celere risposta...ma perchè mi chiedi se mi conviene?...è una persona di cui mi fido, non credo sia una fregatura...grazie ancora

    RispondiElimina
  93. @anonimo 25 gennaio: ti dico così perché l'aspettativa non è retribuita.

    RispondiElimina
  94. Salve,
    la azienda per cui lavoro part time mi ha concesso l'aspettativa.

    E' a conoscenza del fatto che io durante il periodo di questa aspettativa instaurerei un rapporto di lavoro determinato con altra azienda (non concorrente)
    e' possibile farlo?
    grazie mille

    RispondiElimina
  95. @anonimo 30 gennaio: no, non è possibile farlo.

    RispondiElimina
  96. Buongiorno, lavoro da 4 anni e 3 mesi in una piccola società di ingegneria (titolare + 2 dipendenti). Sono assunto come dipendente a tempo indeterminato secondo il CCNL commercio, livello 3.
    Al momento la situazione è piuttosto negativa, con poco lavoro e nessuna possibilità di crescita professionale. Vorrei provare ad andare all'estero (Inghilterra) per qualche mese e cercare lavoro lì; nel caso trovassi un buon impiego mi trasferirei lì definitivamente. L'unica possibilità che ho sono le dimissioni, oppure posso provare a chiedere un'aspettativa al mio datore di lavoro? In caso, che tipo di aspettativa? Quella per motivi personali? Al di là del fatto che il datore di lavoro sia o meno obbligato a concedermela, mi interessa capire se ha senso per me chiederla...
    Tenga conto che i miei rapporti col datore di lavoro sono buoni, al momento visto il poco lavoro la società potrebbe fare a meno di me e non mi interesserebbe percepire la retribuzione durante il periodo di aspettativa, ma solamente conservare la possibilità di rientrare al lavoro nel caso in Inghilterra "vada male"..
    Grazie mille per l'aiuto!!

    RispondiElimina
  97. @anonio 2 febbraio: non puoi richiedere l'aspettativa per andare all'estero. Devi dimetterti.

    RispondiElimina
  98. Grazie mille per la rapida risposta. Quindi anche se il datore di lavoro per ipotesi accossentisse (credo ci sarebbero buone possibilità) non sarebbe legale e quindi non si potrebbe fare?

    RispondiElimina
  99. @anonimo 3 febbraio: non si può fare.

    RispondiElimina
  100. Lavoro in un istituto bancario e ho chiesto l aspettativa non retribuita per 6 mesi per poter seguire mio marito che andrà a lavorare all estero, con la motivazione maggiori carichi familiari per trasferimento coniuge.
    Mi hanno detto che me la darebbero ma fra sei mesi, quando a me quindi non servirà piu, posso ripresentare domanda nuovamente motivandola come ricongiungimento familiare ? O devo far passare almeno un certo n. Di gg ?

    RispondiElimina
  101. @giorgia: prova a presentare la domanda.

    RispondiElimina
  102. ciao lavoro con contratto a tempo indeterminato e per motivi personali (stress mentale e fisico) vorrei chiedere l aspettativa.
    Vorrei sapere se mela concedessero se al mio ritorno dovessero sussistere gli stessi problemi se mi posso dimettere per giusta causa o se non dovessi rientrare l azienda mi potrebbe licenziare ?

    RispondiElimina
  103. @anonimo 22 aprile: contatta un sindacato.

    RispondiElimina
  104. Buonasera, ho un contratto nel commercio a tempo indeterminato, ma ho fatto la domanda per insegnare, volevo sapere se posso mettermi in aspettativa e lavorare nelle scuole pubbliche dato che sarebbero solo supplenze e quindi non qualcosa di stabile

    RispondiElimina
  105. Salve lavoro part- time in una multinazionale, con ccnl turismo. vorrei provare a mettermi in proprio con un altra tipologia di lavoro. posso chiedere l'aspettativa non retribuita?

    RispondiElimina
  106. @anonimo 21 maggio: no, non puoi farlo.

    RispondiElimina
  107. @anonimo 22 maggio: si ma non puoi poi aprire un partita iva o simili.

    RispondiElimina
  108. Salve, lavoro nel commercio terziario, le cose nella mia azienda nn vanno benissimo e sto pensando di trovare un altro lavoro. Ho saputo di un'azienda che assume all'estero, il colloquio potrei farlo anche tramite skype dall'italia. Con quanto tempo di preavviso posso chiedere l'aspettativa? Nel momento in cui supero il colloquio so che dovrei presentarmi lì entro 2/3 settimane circa, ma non so se ce la farei coi tempi. Una volta presa la decisione di licenziarmi devo tornare a lavoro o basta che prendo appuntamento per formalizzare la cosa? Grazie

    RispondiElimina
  109. @anonimo 1 giugno: ti vuoi licenziare o chiedere aspettativa?

    RispondiElimina
  110. Salve a tutti
    ad oggi 22 giugno 2015 sono indietro con i pagamenti e precisamente fermo ad acconto Aprile 2015, una mensilita' mancante 2014 (febbraio, saltato in cavalleria), una liquidazione non retribuita dalla stessa societa'(cirva 9000€, diciamo che ha cambiato nome)...posso chiedere un periodo di aspettativa (tanto non mi pagano lo stesso) per motivi personali e guardarmi intorno ? Grazie

    RispondiElimina
  111. @ANonimo 22 giugno: rivolgiti ad un sindacato.

    RispondiElimina
  112. Buonasera, tra i motivi per una aspettativa non retribuita ci potrebbe rientrare un figlio con disabilità certificata con tanto di 104 comma 3? Per vari motivi non ho potuto chiedere un congedo e vorrei fare domanda all'azienda per il mese di agosto per stare con mio figlio, si possono rifiutare?
    grazie mille

    RispondiElimina
  113. Buonasera,
    se durante il peiodo di aspettativa non retribuita dovessi restare incinta (sono dipendente del commercio con tempo indeterminato dal 2007), posto che il mio lavoro è considerato a rischio e quindi avrei diritto alla maternità anticipata (con richiesta del medico), chiedo:
    potrei interrompere l'aspettativa e chiedere la maternità anticipata?
    Grazie mille
    Elisabetta

    RispondiElimina
  114. @elisabetta: puoi farlo ma perché non prenderla da subito?

    RispondiElimina
  115. Salve ho un contratto a tempo determinato del commercio e dopo aver usufruito della maternità e del congedo parentale vorrei chiedere l'aspettativa non retribuita.
    Difatti dopo il parto mi sono trasferita a Roma mentre la sede di lavoro è a Caserta.
    Ma si può chiedere solo fino al compimento di un anno o di tre anni?
    Grazie mille

    RispondiElimina
  116. @anonimo 24 agosto: si può chiedere fino ai 12 anni ormai. Leggi qui http://contrattolavoro.blogspot.it/2015/03/maternita-e-lavoro-cosa-cambia-con-il.html.

    RispondiElimina
  117. Buongiorno.
    L'aspettativa per motivi famigliari, che può essere accettata o rifiutata a discrezione del datore di lavoro, che durata può avere per singola richiesta (1 anni ... 2 anni ...3 anni) ? Quante volte può essere ripetuta?
    Grazie

    RispondiElimina
  118. @anonimo 5 settembre: dipende dal datore di lavoro. Molte grosse società hanno accordi integrativi che prevedono l'aspettativa. Comunque di solito è a discrezione del datore di lavoro e può durare fino a 2 anni.

    RispondiElimina
  119. Io ho il contratto CCNL terziario e servizi.
    La mia azienda prevede nel contratto integrativo :" fermo restando quanto previsto dalla legge e dal CCNL , è facoltà dell'azienda concedere un periodo di aspettativa non retribuito e non utile ai fini del calcolo dell'anzianità di servizio della durata massima di 12 mesi".

    In passato ho già usufruito dei seguenti periodi di aspettativa :
    1) dal 30/05/2011 al 17/06/2011 (circa 3 settimane) concessa per la morte di mio padre e con la seguente dicitura rilasciata dall'azienda "per gravi motivi personali ai sensi dell'articolo 19 del contratto integrativo aziendale (quello che ho indicato sopra) e del contratto CCNL.
    2) dal 19/01/2015 al 13/03/2015 (quasi 2 mesi) concessa per la morte di mia madre e con la seguente dicitura" per motivi personali

    Le chiedo:
    A) le due aspettative al punto 1) è punto 2) sono state scalate dall'aspettiva del CCNL o da quella dell' integrativo?
    Io presumo che la 1) dal CCNL mentre la seconda da quello integrativo ... Perché la prima è' stata concessa per gravi motivi famigliari forse perché dovevo sostenere mia madre e quindi rientra nella legge 53 ... Mentre la seconda è stata considerata come problemi personali perché non avendo più entrambi i genitori si trattava di miei problemi e non di problemi legati ad altri famigliari e problemi non. Legati alla salute. Lei cosa ne pensa ???

    B) adesso ho necessità di un terzo periodo di aspettativa. Il motivo è il seguente: entrambi i miei genitori sono deceduti; sono figlio unico; unico erede; devo gestire tutto ciò che i mei mi hanno lasciato ( beni mobili ed immobili) ; tutte ciò che mi hanno lasciato sono a 400 km da dove risiedo e lavoro; mi tocca salire ogni 10 giorni; ho moglie e bimba piccola . Morale: non posso continuare così...voglio un anno di aspettativa per risolvere tutto e tornare alla vita normale . Detto ciò:
    B-1) Una richiesta di aspettativa di questo tipo può essere fatta rientrare nei casi previsti dal CCNL visto articolo 2 della legge 53 /2000 che indica che il lavoratore possono chiedere aspettativa per " le situazioni di grave disagio personale, ad esclusione della malattia, nelle quali incorra il dipendente medesimo" ? o può essere solo ed esclusivamente richiesta per il contratto integrativo come esigenze personali?
    B-2) se posso chiedere aspettativa solo con il contratto integrativo che prevede un massimo di 12 mesi devo per forza chiedere i mesi rimanenti al netto di quanto già chiesto al punto 2) ed eventualmente punto 1) o posso ripartire da capo chiedendo tutti i 12 mesi previsti?

    Ringrazio anticipatamente e spero di essermi spiegato bene.

    Giuseppe






    B)

    RispondiElimina
  120. @giuseppe:
    A) credo che entrambe siano derivanti dal ccnl nazionale.
    B) non puoi appellarti ai gravi motivi familiari, devi chiedere un'apsettativa e serate ti venga concessa.

    RispondiElimina
  121. Salve,
    4 mesi fa ho avuto una bambina, purtroppo non posso rientrare in ufficio, mio marito è residente e lavora a Milano ed io a Roma, e non riesco a viaggiare come prima della nascita della bambina.
    Dopo i 6 mesi di congedo parentale posso prendere un ulteriore periodo di aspettativa anche non retribuita?
    Qualora mi licenziassi devo dare il preavviso? Ho letto che entro il primo anno della bambina non è obbligatorio (sono dipendene da 9 anni primo livello del commercio).

    Grazie mille
    Laura

    RispondiElimina
  122. @laura: l'aspettativa deve essere comunque concessa dal datore di lavoro. Nel primo anno di vita del bambino per licenziarti devi andare alla dpl.

    RispondiElimina
  123. Buongiorno sono dipendente del commercio indeterminato da 7 anni ho necessità di allontanarmi dal luogo di lavoro in quanto ho forti crisi allergiche alla polvere (lavoro in un grande negozio di abbigliamento) il medico ritiene che per non diventare asmatica devo allontanarmi dalla fonte della polvere. Vorrei chiedere un aspettativa di 6 mesi quale sarebbe l iter corretto?grazie

    RispondiElimina
  124. @anonimo 16 novembre: devi presentare richiesta scritta al tuo datore di lavoro.

    RispondiElimina
  125. Buonasera, oggi mi sono informata chiamando l'ufficio personale della mia azienda per prendermi un'aspettativa di un mese (dato che non so a chi lasciare la mia bimba di 10 mesi visto che l'asilo chiude per le vacanze natalizie)..mi hanno detto di mandare un'email a loro con riferimento al periodo..ma devo scrivere per forza la motivazione?..e all'inps devo mandare qualcosa o ci pensano loro?

    RispondiElimina
  126. Salve.Io lavoro da 17 anni nella stessa azienda. Ho ancora 700 ore ROL. Potrei chiedere l'aspettativa? Grazie

    RispondiElimina
  127. @anonimo 12 gennaio: l'aspettativa non è retribuita, non capisco l'attinenza con i rol.

    RispondiElimina
  128. Forse mi sono spigato male. Si può chiedere di fare le Rol tutti insieme? Opure di andare in aspettativa pero avere il pagamento delle ore ROL tipo 700 ore sudividi in 3-4 mesi

    RispondiElimina
  129. @anonimo 12 gennaio: chiedi pure.

    RispondiElimina
  130. Buongiorno,
    lavoro da due anni per un'azienda con un contratto a tempo indeterminato CCNL per gli addetti delle industrie manifatturiere delle pelli e succedanei (6 livello).
    Partendo dal presupposto che mi è molto chiaro che possano in ogni caso rifiutare una richiesta di aspettativa per motivi personali in qualsiasi circostanza da lei sopra menzionata, è comunque consentita dalla legge la possibilità che venga concessa nonostante non ci siano i 5 anni di lavoro presso l'azienda?

    Grazie mille

    Francesca

    RispondiElimina
  131. Buongiorno, ho contratto a tempo indeterminato livello 4. Attualmente ho grossi problemi legati a disturbi di apprendimento di mio figlio che è fortemente dislessico. Posso chiedere una breve aspettativa per poterlo seguire?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo 18 gennaio: puoi provare a chiedere.

      Elimina
  132. Buongiorno,
    ho un contratto partime a tempo indeterminato presso un discount della grande distribuzione da 5 anni.
    A dicembre 2014 ho chiesto un periodo di aspettativa di 6 mesi per motivi di studio che mi è stato concesso a partire dal mese di febbraio del 2015.
    Ho al momento bisogno di richiedere ulteriori 6 mesi per gli stessi motivi. Posso fare nuovamente richiesta anche se è passato un anno solo dalla prima aspettativa?
    Grazie per la gentile e pronta risposta.

    RispondiElimina
  133. @anonimo 3 febbraio: prova a chiedere.

    RispondiElimina