Infortunio sul lavoro - Come comportarsi e indennità

La cosa più importante in caso di infortunio sul lavoro è comunicare immediatamente il fatto al datore di lavoro.

Le aziende sono tenute ad assicurare all'INAIL tutti i lavoratori soggetti all'obbligo assicurativo, sia contro gli infortuni sia contro le malattie professionali.

Anche in caso di infortunio di lieve entità, il lavoratore deve subito darne comunicazione al datore di lavoro. Nel caso in cui il dipendente non comunichi l'infortunio, il datore di lavoro è esonerato da qualsiasi responsabilità.

In caso di infortunio sul lavoro, il datore di lavoro deve dare tutta la retribuzione del giorno in cui avviene l'infortunio. Dal 2° al 4° giorno è sempre a carico dell'azienda.

Dopo il 4° giorno sarà l'INAIL a dare l'indennità all'infortunato:
  • 60% dal 4° al 90°
  • 75% dal 90° in poi
Solo dopo 180 giorni si sospende l'indennità di infortunio data dall'INAIL e anche la maturazione dell'anzianità di servizio.

Leggi anche tutto quello che c'è da sapere sulla malattia, la retribuzione nella malattia.

23 commenti:

Anonimo ha detto...

interessante. Ho avuto un incidente in itinere, a luglio 2010 mentre andavo a lavoro la mattina e mi son ritrovata con 29 giorni di gesso....
ho ricevuto busta paga e assegno inail, ma come faccio a capire chi ha pagato cosa? oltretutto ho avuto l'incidente di lunedì mattina e l'unica cosa che si trova sull'assegno inail è che copre un lasso di tempo che parte dal 3' giorno di infortunio (cioè il mercoledì). E' regolare? a chi posso rivolgermi per avere ulteriori delucidazioni? L'inps in questi casi è chiamata in causa?
ringrazio in anticipo
marina

Fabio ha detto...

@anonimo 16 febbraio: l'inps non centra nulla ma per avere chiarimenti devi chiamare il numero verde inps-inail 803.164.
se hanno fatto la denuncia dall'inail dovrebbe essere tutto ok! ma non ti hanno pagato i primi tre giorni?
chiama e capisci come si sono comportati.

Anonimo ha detto...

sono l'anonima del 16 febbraio! Allora, sull'assegno Inail è scritto solo che copre il periodo dal 3' giorno dell'infortunio fino alla fine. in busta ho ricevuto 516,00 euro e i giorni di infortunio partono da quando ho avuto l'incidente. credo sia una percentuale. che viene pagata una parte dalla ditta una parte dall'inail. rimangono i 3 giorni che così mi sembrano pagati solo a metà. puo' darsi?

Fabio ha detto...

@anonimo 3 maggio: tutto giusto allora. i primi 3 giorni sono al 60%.

Anonimo ha detto...

Buongiorno, volevo chiedere alcune informazioni: ho avuto un infortunio sul lavoro, mi hanno dato 48 giorni. Io ho il contratto commercio, volevo capire come funziona la retribuzione:
se l'inail indenniza "solo" il 60% poi 90% il resato per arrivare a 100% (stipendio normale) lo deve integrare l'azienda?
E' vero che l'inail paga ogni giorno di calendario, quindi anche sabato e domenica, e l'azienda ha quindi il diritto (credito compensativo?) di prendersi i soldi dei sabati e domeniche?
Io non ho ancora ricevuto niente dall'inail e la mia azienda mi ha già detratto la cifra relativa ai sabati e domenica. Non so neanche come possa avere fatto a calcolarli ...
grazie

Fabio ha detto...

@anonimo 20 agosto: i soldi in più per i fine settimana sono un tuo diritto.

Anonimo ha detto...

Salve, vorrei segnalare un piccolo errore. L'infortunio è così indennizzato: 1° giorno al 100% a carico azienda, poi c'è la carenza sempre a carico azienda, quindi dal 2° al 4°, indennizzo al 60% carico ditta e non INAIL come è scritto in questo articolo...perché quest'ultimo inizia ad indennizzare a partire dal 4° giorno(quindi dal 5°) sempre al 60%, fino al 90° giorno di infortunio.
Ora la mia domanda è una: A quanto ammonta l'integrazione a carico azienda? e soprattutto come si calcola? So che sono domande difficili, ma vi sarei davvero grata se riusciste a chiarirmi questi dubbi.
Grazie.

Fabio ha detto...

@anonimo 24 agosto: grazie per la segnalazione.
l'integrazione non c'è da parte dell'azienda... a cosa ti riferisci?

Anonimo ha detto...

salve volevo dire la mia inquesto caso mio marito ha avuto un infortunio e leggendo qui non ho capito molto cosi mi sono informata presso l'inail di zona ora loro danno il 60% della retribuzione il 40% viene pagato dal datore di lavoro vengono pagati sia i sabati che le domeniche e su richiesta ogni 20 giorni danno un acconto poi a fine malatia danno la rimanenza spero di aver dato maggiori ragguagli

Anonimo ha detto...

Salve, io ho avuto un incidente sul lavoro ad agosto e ci sono ancora dietro. L INAIL mi paga regolarmente ogni 15 gg. Il mio datore di lavoro dice che da lui non mi spetta nulla e mi fa le buste paga a zero! INAIL dice che il 60% me lo pagano loro il restante 40% il datore di lavoro. Se non lo fa posso rivolgermi al patronato. Non è che il contratto del commercio, come solito, è sfigato e non contempla alcun pagamento per rGgiungere il 100% dello stipendio? INAIL nega di dover pagare il 100% in nessun caso!

arianna ha detto...

@anonimo 16 ottobre: devi sentire un consulente del lavoro o un legale perché il datore di lavoro deve pagare la sua quota.

Anonimo ha detto...

Anche io come anonimo 16 ottobre ho ricevuto la busta paga a zero! Vero è che l INAIL mi ha pagato 1100 euro che è più del 60% del mio stipendio. Ma non è tutto. Quello che manca sembra che non mi sia dovuto. Il mio titolare dice che va bene così, devo prendere i soldi solo dell INAIL. Ma io sul contratto del commercio ho letto che l integrazione affinchè io arrivi ad avere il 100% mi è dovuta! fino al 21 gg l integrazione arriva al 90 dopo arriva al 100%!! Sono io che non capisco? Forse l INAIL mi integrerá il mancante quando chiuderò l infortunio? Possibile che inail paghi il 100% trattandosi di infortunio grave? Ringrazio anticipatamente Paolo

arianna ha detto...

@paolo: non integrerà l'inail ma il datore i lavoro. parla con un consulente del lavoro.

Anonimo ha detto...

buonasera, anche a me non è chiaro come funzioni l infortunio. nel mio caso il datore di lavoro dice che i primi 3 gg li paga, ma se uno di questi 3 gg cade di domenica no. inoltre mi dice che se dall inail mi arriva di piu (forse per il fatto che vengono pagati anche sabato e domeniche) allora lui non deve darmi nulla perchè a conti fatti io ricevo di più.....mi sembra strano, non mi sembra di rubare nulla a nessuno però la cosa non mi convince e penso che andrò al patronato.

arianna ha detto...

@anonimo 29 ottobre: quello che ti dice il tuo datore di lavoro non è corretto, rivolgiti subito ad un patronato.

Frafra ha detto...

Buongiorno , come @anonimo 29 ottobre sono nella stessa situazione. Chi cura le buste paga dell azienda dove lavoro, ha calcolato quanto riceverò dall INAIL e secondo loro riceverò l intero mio stipendio. È vero che inail mi sta facendo dei. Versamenti mensili ma in 3 mesi posso garantire che non mi ha versato 3 stipendi interi, ma decisamente meno. Devo aspettar i j. Conguaglio da INAIL a fine infortunio o la mia azienda c'è sta a prová? Grazie Barbara 74

arianna ha detto...

@barbara 74: ti consiglio di sentire subito un sindacato.

andrei brocea ha detto...

Ciao sono un lavoratore a tempo determinato con un contratto metalmecanico ho da poco subito un infortunio sul lavoro e l'inail passati 25 giorni ha gia provveduto ad un primo indennizzo le mie domande x tanto sono le seguenti:
i sabati e le domeniche vengono pagate da chi? Dal inail una parte e dal datore di lavoro l'altra..o soltanto dal ' inail? E come vengono considerati i sabati e le domeniche "giorni lavorativi tipo 8 ore ciascuno oppure ce una percentuale e basta tipo che ne so il 10% /20%/30%di una giornata lavorativa?.lo chiedo x che devo ancora avere il 40% che spetta al mio datore di lavoro e vorrei capire chi cosa paga.sul "prospetto liquidazione indennità e rimborso spese" ce scritto soltanto dal 01/03/2014 al 25/03/2014 e basta , manca quindi un riferimento chiaro .Attendo un vostro commento Grazie

Fabio ha detto...

@andrei: devi parlare con un consulente del lavoro.

Anonimo ha detto...

Ciao,
ho subito un infortunio sul lavoro con prognosi fino al 30 aprile. Ho chiesto all'Inail per le visite fiscali e mi hanno detto che per l'infortunio non sono previste ma che il datore di lavoro può comunque richiederla all'inps, la ditta invece dice che gli orari sono gli stessi della malattia. Dove sta la verità?

arianna ha detto...

@anonimo 18 aprile: se è per infortunio leggi qui http://contrattolavoro.blogspot.it/2011/10/infortunio-sul-lavoro-e-visita-fiscale.html.

Anonimo ha detto...

Salve io nel 2010 ho avuto un infortunio sul lavoro di 76 gg mi e' stato dato solo l assegno inail e la busta paga a 0. Cosa devo fare? Sono ancora in tempo per prendere,se dovuti, i soldi mancanti?
Grazie in anticipo

arianna ha detto...

@anonimo 18 novembre: contatta l'inail.